Gnocchi rustici di patate profumati al limone femminello del Gargano – con porcini, nocciole tostate e scaglie di caciocavallo podolico

img_4658_gnocchi_ricetta_porcini

La ricetta di oggi è un piccolo tributo all’autunno, ai suoi colori caldi e rassicuranti, alla sua atmosfera confortevole e velatamente malinconica. Se c’è una stagione che amo è proprio l’autunno. Mi piace lasciarmi cullare dal rumore dei pensieri, sentire sulla pelle i brividi di un’aria nuovamente frizzantina, e caricarmi di energia positiva in un momento dell’anno che profuma di opportunità e di nuovi inizi.

Nuovi inizi, anche nel caso dell’MtChallenge – la sfida di cucina più stimolante del web – che ritorna dopo la pausa estiva con un sito tutto suo e tante novità, insieme, ovviamente, al 59° tema di gioco – gli gnocchi di patate – scelto da Annarita Rossi del blog Il bosco di alici, meritata vincitrice dell’Mtc di giugno sulla pizza al piatto.

E proprio per la sfida n.59 arrivo con la ricetta di oggi: un soddisfacente, succulento ed autunnale piatto di gnocchi rustici di patate profumati al limone femminello del Gargano con funghi porcini, nocciole tostate e scaglie di caciocavallo podolico lucano stagionato in grotta. What else?

Read more

Pancarrè integrale all’olio d’oliva – Con lo stampo per pane in cassetta

img_4573_pancarre

Fare il pane in casa è sempre una magia. È un’esperienza che riserva continue sorprese. È al contempo concentrazione mentale, impegno fisico, eccitazione, emozione. Basta pensare che con soli tre ingredienti di base – acqua, lievito e farina – è possibile creare pani infinitamente diversi tra loro per sapore, texture interna e consistenza. Tutto può cambiare a seconda del tipo di farina, della quantità di lievito, della percentuale di acqua, del tempo di riposo, del tipo di lavorazione e del metodo di cottura. A parità di ingredienti, infatti, in base a queste variabili è possibile sfornare ciabatte, oppure rosette, oppure baguette, oppure pagnotte caserecce, oppure pan bauletti, ecc… incredibile, no?

Questa volta con una miscela a base di farina tipo 0 e farina integrale, latte e olio di oliva – unitamente all’apposito stampo di ferro con saracinesca – ho fatto il pancarrè per la gioia della mia bambina che lo adora. Volete provarlo?

Read more

Maccheroncini con pesto di basilico e pistacchi, melanzane rosse fritte e cacioricotta – il piacere delle cose semplici

IMG_3472Pasta_Caterina_Melanzane_Rosse_Rotonda

Cosa c’è di più buono di un piatto di pasta? lo dico sempre di non saperne fare a meno, e mia figlia è come me. Il suo piatto preferito? La pasta all’olio, al massimo al pesto. E come darle torto?!! Con una buona pasta ed un buon olio si fanno miracoli.

La ricetta di oggi utilizza un’ottima pasta 100% lucana, pasta Caterina (vedi QUI), delle golosissime melanzane rosse di Rotonda DOP fritte ed un buonissimo cacioricotta pugliese. Il tutto accompagnato da un pesto di basilico e pistacchi in grado di regalarvi qualche altro giorno di vacanza e di estate… vi basterà gustarlo chiudendo gli occhi per sentire il sole sulla pelle ed un leggero venticello sul viso.

Read more

Melanzane ripiene di riso, uva passa e pecorino – la rossa di Rotonda

IMG_3421a_Melanzane_rosse_rotonda

Il blog riapre dopo una silenziosa pausa estiva. Ogni tanto staccare è necessario ed indispensabile. Intendo staccare completamente. Anche se un po’ mi spiace non aver dato “segni di vita” neanche sui social, ho ritenuto il blackout un passaggio fondamentale per ripulire la testa, per alimentare le idee, dedicarmi alle persone che mi circondano, ricaricare l’anima di emozioni attraverso il contatto con le persone, la bellezza dei paesaggi, il rumore del vento ed il profumo del mare.

Protagoniste assolute della prima ricetta di questa ripresa sono le melanzane rosse di Rotonda, le conoscete? A prima vista potreste scambiarle per pomodori: piccoline, tonde, dal colore rosso brillante, queste melanzane sono un prodotto d’eccellenza tutto lucano; un piccolo regalo della natura dalla polpa carnosa, un po’ amarognola, che non annerisce neanche dopo diverse ore dal taglio.

Read more

Polpette di melanzane filanti con pesto di pomodori secchi – cene d’estate

IMG_1628a_polpette di melenzane

Immaginate una cena d’estate, magari in terrazza, con il sole ancora presente che diffonde una piacevole luce azzurrina prima di andare via. Una candela accesa, un vino bianco spumante freschissimo – un Cuvée Prestige Bellussi – ed un goloso aperitivo di stagione: delle polpette di melanzane croccantissime, dal cuore filante, presentate in una veste un po’ diversa, gourmet.

Read more

Ratatouille – la versione di Remy

IMG_1938a_Ratatouille_Remi_pixar

Non c’è cosa che mi infonda serenità più dell’inizio di un film Disney. Sentire la musica iniziale mi fa sentire bene; mi illude che nulla di terribile possa accadere. Inutile dire che sono una collezionista compulsiva dei grandi classici, fin da prima che arrivasse la mia piccola Amelia. E che per ovvie ragioni Ratatouille è tra i film Disney Pixar più recenti che preferisco. Mi fa letteralmente sognare: la colonna sonora a base di fisarmonica tipicamente francese, la vista indimenticabile di Parigi dalla finestra della casa di Linguini, la poesia che fuoriesce dalla visione del cibo, della cucina, degli abbinamenti e delle preparazioni sono tutti elementi che contribuiscono ad un’atmosfera unica, emozionante, romantica, meravigliosa…

È praticamente da quando è uscito il film che mi sono detta di riprodurre la ratatouille – piatto povero tipico della provenza – esattamente come la prepara Remì, il piccolo topino Chef. E finalmente l’ho fatto: è venuto fuori un piatto buonissimo, sano e bellissimo da vedere. Volete prepararlo anche voi?

Read more

Melanzane e pomodori al forno con crema di campagna – il profumo dell’estate

IMG_1823a_Verdure_Veg

Con l’arrivo del caldo torrido il desiderio di piatti leggeri aumenta. Le verdure che l’estate ci offre, poi, ci consentono di fare della grandi e golose abbuffate in maniera del tutto leggera e senza sensi di colpa.

Quella di oggi è una ricetta davvero semplice, contadina. Ma nella sua semplicità è ricca di sapore e di profumo: melanzane e pomodori al forno con salsa rustica di verdure e mandorle a lamelle. Un piatto vegano – se mangiato da solo – che può essere riccamente accompagnato da una fresca mozzarella per chi è semplicemente vegetariano, oppure una bistecchina di petto di pollo per chi mangia di tutto un po’.

Read more

Pizza al piatto – ispirazione napoletana

Pizza al piatto

Data la mia ormai ben nota passione per i lievitati in tutte le salse, quando Antonietta Golino del blog La trappola golosa – meritatissima vincitrice dell’ultima sfida sulla Cheesecake – ha scelto sua maestà la pizza come tema dell’MTChallenge di giugno non ho potuto che essere felicissima.

Per la gara ho optato per la pizza tonda al piatto con il metodo della doppia cottura fornello + forno che pratico ormai da tempo e di cui avevo già parlato qui. Inutile dire che sono comunque attrezzatissima sul tema e che ho sia pietra refrattaria – su cui solitamente cuocio pane e pizza infornando con la pala – sia fornetto G3 ferrari il quale, oltre la base di refrattaria, raggiunge i 400° di temperatura simulando in maniera plausibile la cottura in forno a legna.

Ma per mero divertimento e spirito di gara in stile MTC ho voluto seguire un processo semplice, riproducibile da chiunque a casa, accompagnando il tutto – data la profonda ispirazione che si era scatenata – con due video: un tutorial più “tecnico” sulla lavorazione dell’impasto ed una videoricetta che non si limitasse ad indicare dosi e passaggi, ma che piuttosto comunicasse un’atmosfera: la gioia di recuperare il tempo per cucinare lentamente; il valore di poter scegliere ingredienti di qualità per preparare con amore e cura qualcosa di buono per chi si ama; la felicità che scaturisce dalla condivisione di un buon pasto.

Perchè, in maniera coerente al leitmotiv di questo blog, non mi interessa indicare soluzioni pratiche per la preparazione di una cena in pochi minuti partendo da basi pronte; ma provo ogni volta a comunicare l’intenso piacere che si nasconde nel cibo fin dal momento della scelta degli ingredienti.

Read more

Mezzi paccheri con datterino giallo confit, acciughe, caciocavallo podolico e mollica croccante – Qualità lucana

IMG_1366a_Mezzi_Paccheri_Confit

Quando si conosce un nuovo prodotto di grande qualità, frutto dello studio, della competenza e della passione di un giovanissimo imprenditore, come si fa a non sostenerlo? Se poi ci mettiamo che il prodotto in questione è 100% lucano, come il suo artefice, la gioia di parlarne per me raddoppia. Perciò vi presento Pasta Caterina.

Molti sanno che questo non è un blog dedito alle sponsorizzazioni e che mi piace parlare soltanto dei prodotti in linea con il mio pensiero e la mia “etica in cucina“. Pasta Caterina lo è. Parlo di un pastificio artigianale con sede in Basilicata che adopera grano locale – quello di Genzano della Lucania – ed un metodo di produzione appreso nei pastifici  di Gragnano. Il risultato è una pasta ruvida, in grado di tenere bene la cottura, ma anche di assorbire profondamente il condimento, caratteristica che le consente di essere utilizzata con risultati eccellenti anche per la risottatura.

Con dei buonissimi mezzi paccheri Pasta Caterina ho preparato un primo semplice, davvero saporito, in cui ho impiegato un altro prodotto lucano d’eccellenza, un caciocavallo podolico stagionato in grotta, che con il suo sapore deciso, esaltato ulteriormente dall’utilizzo di qualche acciuga nel soffritto iniziale, si è sposato magnificamente con la dolcezza dei pomodorini confit e la freschezza dello zeste di limone unito a qualche fogliolina di menta.

Un piatto colorato, facile nell’esecuzione, che si completa con una manciata di mollica croccante di pane di grano duro, finitura liberamente ispirata dalla tradizione lucana.

Read more

Cono gelato allo yogurt variegato all’amarena – aspettando l’estate

IMG_0983a_cornetto_gelato_homemade

Appena arriva il caldo cosa c’è di più buono e rinfrescante di un bel gelato? Di fronte a temperature torride io lo mangio anche in sostituzione di un pasto 🙂

Quando si parla di gelato fatto in casa si hanno sempre molte remore: non tutti hanno la gelatiera ed il risultato – spesso più somigliante alla consistenza di un ghiacciolo – è molte volte deludente.

In riferimento alla ricetta di oggi vi dico che: non si usa la gelatiera; dare la forma al cono è una cosa semplicissima; la base cremosa è con yogurt e panna fresca, SENZA uova; e.. cos’altro aggiungere?!? Ah sì! Che è buonissimo!

Read more