Polpette di melanzane filanti con pesto di pomodori secchi – cene d’estate

IMG_1628a_polpette di melenzane

Immaginate una cena d’estate, magari in terrazza, con il sole ancora presente che diffonde una piacevole luce azzurrina prima di andare via. Una candela accesa, un vino bianco spumante freschissimo – un Cuvée Prestige Bellussi – ed un goloso aperitivo di stagione: delle polpette di melanzane croccantissime, dal cuore filante, presentate in una veste un po’ diversa, gourmet.

Read more

Ratatouille – la versione di Remy

IMG_1938a_Ratatouille_Remi_pixar

Non c’è cosa che mi infonda serenità più dell’inizio di un film Disney. Sentire la musica iniziale mi fa sentire bene; mi illude che nulla di terribile possa accadere. Inutile dire che sono una collezionista compulsiva dei grandi classici, fin da prima che arrivasse la mia piccola Amelia. E che per ovvie ragioni Ratatouille è tra i film Disney Pixar più recenti che preferisco. Mi fa letteralmente sognare: la colonna sonora a base di fisarmonica tipicamente francese, la vista indimenticabile di Parigi dalla finestra della casa di Linguini, la poesia che fuoriesce dalla visione del cibo, della cucina, degli abbinamenti e delle preparazioni sono tutti elementi che contribuiscono ad un’atmosfera unica, emozionante, romantica, meravigliosa…

È praticamente da quando è uscito il film che mi sono detta di riprodurre la ratatouille – piatto povero tipico della provenza – esattamente come la prepara Remì, il piccolo topino Chef. E finalmente l’ho fatto: è venuto fuori un piatto buonissimo, sano e bellissimo da vedere. Volete prepararlo anche voi?

Read more

Melanzane e pomodori al forno con crema di campagna – il profumo dell’estate

IMG_1823a_Verdure_Veg

Con l’arrivo del caldo torrido il desiderio di piatti leggeri aumenta. Le verdure che l’estate ci offre, poi, ci consentono di fare della grandi e golose abbuffate in maniera del tutto leggera e senza sensi di colpa.

Quella di oggi è una ricetta davvero semplice, contadina. Ma nella sua semplicità è ricca di sapore e di profumo: melanzane e pomodori al forno con salsa rustica di verdure e mandorle a lamelle. Un piatto vegano – se mangiato da solo – che può essere riccamente accompagnato da una fresca mozzarella per chi è semplicemente vegetariano, oppure una bistecchina di petto di pollo per chi mangia di tutto un po’.

Read more

Pizza al piatto – ispirazione napoletana

Pizza al piatto

Data la mia ormai ben nota passione per i lievitati in tutte le salse, quando Antonietta Golino del blog La trappola golosa – meritatissima vincitrice dell’ultima sfida sulla Cheesecake – ha scelto sua maestà la pizza come tema dell’MTChallenge di giugno non ho potuto che essere felicissima.

Per la gara ho optato per la pizza tonda al piatto con il metodo della doppia cottura fornello + forno che pratico ormai da tempo e di cui avevo già parlato qui. Inutile dire che sono comunque attrezzatissima sul tema e che ho sia pietra refrattaria – su cui solitamente cuocio pane e pizza infornando con la pala – sia fornetto G3 ferrari il quale, oltre la base di refrattaria, raggiunge i 400° di temperatura simulando in maniera plausibile la cottura in forno a legna.

Ma per mero divertimento e spirito di gara in stile MTC ho voluto seguire un processo semplice, riproducibile da chiunque a casa, accompagnando il tutto – data la profonda ispirazione che si era scatenata – con due video: un tutorial più “tecnico” sulla lavorazione dell’impasto ed una videoricetta che non si limitasse ad indicare dosi e passaggi, ma che piuttosto comunicasse un’atmosfera: la gioia di recuperare il tempo per cucinare lentamente; il valore di poter scegliere ingredienti di qualità per preparare con amore e cura qualcosa di buono per chi si ama; la felicità che scaturisce dalla condivisione di un buon pasto.

Perchè, in maniera coerente al leitmotiv di questo blog, non mi interessa indicare soluzioni pratiche per la preparazione di una cena in pochi minuti partendo da basi pronte; ma provo ogni volta a comunicare l’intenso piacere che si nasconde nel cibo fin dal momento della scelta degli ingredienti.

Read more

Mezzi paccheri con datterino giallo confit, acciughe, caciocavallo podolico e mollica croccante – Qualità lucana

IMG_1366a_Mezzi_Paccheri_Confit

Quando si conosce un nuovo prodotto di grande qualità, frutto dello studio, della competenza e della passione di un giovanissimo imprenditore, come si fa a non sostenerlo? Se poi ci mettiamo che il prodotto in questione è 100% lucano, come il suo artefice, la gioia di parlarne per me raddoppia. Perciò vi presento Pasta Caterina.

Molti sanno che questo non è un blog dedito alle sponsorizzazioni e che mi piace parlare soltanto dei prodotti in linea con il mio pensiero e la mia “etica in cucina“. Pasta Caterina lo è. Parlo di un pastificio artigianale con sede in Basilicata che adopera grano locale – quello di Genzano della Lucania – ed un metodo di produzione appreso nei pastifici  di Gragnano. Il risultato è una pasta ruvida, in grado di tenere bene la cottura, ma anche di assorbire profondamente il condimento, caratteristica che le consente di essere utilizzata con risultati eccellenti anche per la risottatura.

Con dei buonissimi mezzi paccheri Pasta Caterina ho preparato un primo semplice, davvero saporito, in cui ho impiegato un altro prodotto lucano d’eccellenza, un caciocavallo podolico stagionato in grotta, che con il suo sapore deciso, esaltato ulteriormente dall’utilizzo di qualche acciuga nel soffritto iniziale, si è sposato magnificamente con la dolcezza dei pomodorini confit e la freschezza dello zeste di limone unito a qualche fogliolina di menta.

Un piatto colorato, facile nell’esecuzione, che si completa con una manciata di mollica croccante di pane di grano duro, finitura liberamente ispirata dalla tradizione lucana.

Read more

Cono gelato allo yogurt variegato all’amarena – aspettando l’estate

IMG_0983a_cornetto_gelato_homemade

Appena arriva il caldo cosa c’è di più buono e rinfrescante di un bel gelato? Di fronte a temperature torride io lo mangio anche in sostituzione di un pasto 🙂

Quando si parla di gelato fatto in casa si hanno sempre molte remore: non tutti hanno la gelatiera ed il risultato – spesso più somigliante alla consistenza di un ghiacciolo – è molte volte deludente.

In riferimento alla ricetta di oggi vi dico che: non si usa la gelatiera; dare la forma al cono è una cosa semplicissima; la base cremosa è con yogurt e panna fresca, SENZA uova; e.. cos’altro aggiungere?!? Ah sì! Che è buonissimo!

Read more

Japanese Cheesecake – soffice e scioglievole

IMG_0365a_Japanese_Cotton_Cheesecake

Se penso ad una parola che possa descrivere questo dolce mi viene in mente “nuvola“. Oppure “zucchero filato”, perchè quando la mordo la sento scioglievole e soffice allo stesso modo! Sto parlando della Japanese Cheesecake (o Cotton Cheesecake) una torta con pochi ingredienti ed un metodo di preparazione particolare che a differenza della N.Y. Cheesecake si presenta più leggera – sia in termini di calorie che di consistenza – e meno stucchevole.

Su web impazzano infinite versioni di questo dolce a base di formaggio. Io sono partita da quella di Martina e l’ho adattata alle mie esigenze con piccole modifiche, ma sostanzialmente è la stessa ricetta. Con la frutta fresca ho trovato questa torta meravigliosa. Provatela e mi direte!

Read more

New York Cheesecake – con amarene, cioccolato e profumo di amaretti

IMG_9893a_NY_Cheesecake

Era un’infinità di tempo che avevo intenzione di preparare la New York Cheesecake. Di torte al formaggio fredde, infatti, ne ho fatte sempre molte, sia dolci che salate. Ma ancora non avevo avuto l’occasione di cimentarmi con la golosissima versione cotta al forno, comunque nella mia lista delle cose da fare.

E come sempre accade in questi casi è arrivato l’MTChallenge in mio soccorso, con la divertentissima sfida del mese proprio sul tema della cheesecake promossa dai vincitori di aprile – Fabio ed Anna Luisa del blog Assaggi di Viaggio – che con i loro biscotti acqua&menta hanno strameritato la vetta del podio.

Nonostante le solite corse ed il poco tempo ho colto la palla al balzo ed ho preparato questo dolce che definirei letteralmente lussurioso… non potete dovete perderlo!

Read more

Cornetti alla crema – Il cornetto all’italiana del Maestro Leonardo Di Carlo

IMG_4426a_Cornetti_Sfogliati_burro

Il cornetto all’italiana, più aromatico e brioscioso – per la presenza delle uova nell’impasto – rispetto al classico croissant  mi rimanda immediatamente alle abitudini del nostro paese, alle lente colazioni al bar fatte di chiacchiere con i colleghi, e ad un ricco ripieno che credo ci rappresenti molto: la crema pasticcera.

Nel titolo del post, la citazione all’omonimo film “cornetti alla crema“, commedia all’italiana degli anni ’80 con Lino Banfi ed Edwige Fenech, non è casuale. So che “non fa figo” ma sono una fanatica di questo genere: i film cult anni ’80 che nella loro genuinità e semplicità linguistica hanno rappresentato concretamente gli italiani con i loro pensieri ed abitudini. In questi film tutt’ora io vedo tanto dei nostri limiti e del nostro modo di essere… motivo per cui mi fanno sempre ridere fino alle lacrime.

In realtà ho farcito questi cornetti – realizzati con la meravigliosa ricetta del Maestro Leonardo Di Carlo presa dal blog Cookingplanner della bravissima Maria Grazia – anche con della confettura di pesche e con del cioccolato gianduia… ma quelli alla crema… che ve lo dico a fare? 😀

Read more

Gyoza ai ceci e profumi mediterranei – ravioli giapponesi a modo mio

IMG_4166a_gyoza_ceci

La ricetta di oggi è un piatto d’ispirazione orientale, nello specifico giapponese: i gyoza, ovvero ravioli – a loro volta derivanti dagli Jiaozi cinesi – generalmente cotti in padella con il metodo della brasatura.

I gyoza hanno tradizionalmente un ripieno a base di carne di maiale e verdure esaltato da condimenti quali olio di sesamo, zenzero, sake e salsa di soia che rimandano immediatamente al mondo della cucina orientale.

In occasione del contest Chef per un giorno con Olio Clara ho voluto preparare questo piatto impiegando pochi ingredienti che richiamassero il nostro territorio ricercando un ripieno diverso da quello tradizionale che fosse al contempo profumato e delicato per essere accompagnato da un olio extravergine d’oliva importante come quello Clara – biologico marchigiano – dal gusto marcatamente italiano, molto aromatico e leggermente piccante sul finale.

Read more