Japanese Cheesecake – soffice e scioglievole

IMG_0365a_Japanese_Cotton_Cheesecake

Se penso ad una parola che possa descrivere questo dolce mi viene in mente “nuvola“. Oppure “zucchero filato”, perchè quando la mordo la sento scioglievole e soffice allo stesso modo! Sto parlando della Japanese Cheesecake (o Cotton Cheesecake) una torta con pochi ingredienti ed un metodo di preparazione particolare che a differenza della N.Y. Cheesecake si presenta più leggera – sia in termini di calorie che di consistenza – e meno stucchevole.

Su web impazzano infinite versioni di questo dolce a base di formaggio. Io sono partita da quella di Martina e l’ho adattata alle mie esigenze con piccole modifiche, ma sostanzialmente è la stessa ricetta. Con la frutta fresca ho trovato questa torta meravigliosa. Provatela e mi direte!

Read more

New York Cheesecake – con amarene, cioccolato e profumo di amaretti

IMG_9893a_NY_Cheesecake

Era un’infinità di tempo che avevo intenzione di preparare la New York Cheesecake. Di torte al formaggio fredde, infatti, ne ho fatte sempre molte, sia dolci che salate. Ma ancora non avevo avuto l’occasione di cimentarmi con la golosissima versione cotta al forno, comunque nella mia lista delle cose da fare.

E come sempre accade in questi casi è arrivato l’MTChallenge in mio soccorso, con la divertentissima sfida del mese proprio sul tema della cheesecake promossa dai vincitori di aprile – Fabio ed Anna Luisa del blog Assaggi di Viaggio – che con i loro biscotti acqua&menta hanno strameritato la vetta del podio.

Nonostante le solite corse ed il poco tempo ho colto la palla al balzo ed ho preparato questo dolce che definirei letteralmente lussurioso… non potete dovete perderlo!

Read more

Cornetti alla crema – Il cornetto all’italiana del Maestro Leonardo Di Carlo

IMG_4426a_Cornetti_Sfogliati_burro

Il cornetto all’italiana, più aromatico e brioscioso – per la presenza delle uova nell’impasto – rispetto al classico croissant  mi rimanda immediatamente alle abitudini del nostro paese, alle lente colazioni al bar fatte di chiacchiere con i colleghi, e ad un ricco ripieno che credo ci rappresenti molto: la crema pasticcera.

Nel titolo del post, la citazione all’omonimo film “cornetti alla crema“, commedia all’italiana degli anni ’80 con Lino Banfi ed Edwige Fenech, non è casuale. So che “non fa figo” ma sono una fanatica di questo genere: i film cult anni ’80 che nella loro genuinità e semplicità linguistica hanno rappresentato concretamente gli italiani con i loro pensieri ed abitudini. In questi film tutt’ora io vedo tanto dei nostri limiti e del nostro modo di essere… motivo per cui mi fanno sempre ridere fino alle lacrime.

In realtà ho farcito questi cornetti – realizzati con la meravigliosa ricetta del Maestro Leonardo Di Carlo presa dal blog Cookingplanner della bravissima Maria Grazia – anche con della confettura di pesche e con del cioccolato gianduia… ma quelli alla crema… che ve lo dico a fare? 😀

Read more

Gyoza ai ceci e profumi mediterranei – ravioli giapponesi a modo mio

IMG_4166a_gyoza_ceci

La ricetta di oggi è un piatto d’ispirazione orientale, nello specifico giapponese: i gyoza, ovvero ravioli – a loro volta derivanti dagli Jiaozi cinesi – generalmente cotti in padella con il metodo della brasatura.

I gyoza hanno tradizionalmente un ripieno a base di carne di maiale e verdure esaltato da condimenti quali olio di sesamo, zenzero, sake e salsa di soia che rimandano immediatamente al mondo della cucina orientale.

In occasione del contest Chef per un giorno con Olio Clara ho voluto preparare questo piatto impiegando pochi ingredienti che richiamassero il nostro territorio ricercando un ripieno diverso da quello tradizionale che fosse al contempo profumato e delicato per essere accompagnato da un olio extravergine d’oliva importante come quello Clara – biologico marchigiano – dal gusto marcatamente italiano, molto aromatico e leggermente piccante sul finale.

Read more

Biscotti chicco di caffè – con frolla senza uova

IMG_3737a_Frolla_Caffè

Finalmente riprendo il mio amato MTC. Negli ultimi due mesi non sono riuscita a partecipare… e non si può capire il senso di rabbia che provavo ogni volta a non vivermi in pieno tutte le emozioni della sfida del mese!

Anche per aprile ho rischiato di non esserci… ma poi ce l’ho fatta! Con una ricetta semplice, molto profumata, che prende posto tra le numerose e fantasiose proposte che ho visto arrivare sul tema dei biscotti scelto dai vincitori del mese di marzo Dani & Juri del blog Acqua e Menta; un vero e proprio mondo fatto di frolle tradizionali, montate e sablè tutto da esplorare!

La ricetta di oggi è quella dei biscotti chicco di caffè a base di frolla al caffè espresso senza uova. Friabilissimi.

Read more

Raviolone con asparagi, tuorlo liquido e Tartufino; filetto di maiale al pepe verde con salsa al formaggio Blu Mugello

IMG_3521_Menu4

Chi mi segue conosce già “la mia filosofia in cucina“. Per me il cibo è condivisione, godimento, fin dal momento della preparazione. Cosa c’è di più bello di toccare, annusare, assaggiare gli ingredienti; di sceglierli, combinarli attraverso una ricetta da preparare con lentezza e amore?

Preferisco sempre prodotti di stagione. Amo riscoprirli di mese in mese attraverso il cambiamento delle temperature; materie prime freschissime con cui preparare pasta fatta in casa, primi piatti espressi, secondi di carne e di pesce fatti sul momento nel rispetto della loro natura, consistenza e sapore. Perchè visto così il tempo in cucina si trasforma e diviene – da mera preparazione – pura poesia. Perchè dentro ogni prodotto c’è una lunga storia che racconta il territorio e la tradizione; ma anche l’impegno e la cura delle persone che lo hanno coltivato e preparato. E non immaginate quanto mi piaccia “ascoltare” tutto ciò lasciandomi guidare dai profumi, dai colori e dai sapori.

Oggi per voi due ricette e non una soltanto. Due piatti dal gusto intenso: Raviolone di sfoglia aromatizzata al limone con tuorlo fondente, asparagi e formaggio al tartufo (Tartufino); filetto di maiale al pepe verde con cipollotti di Tropea in agrodolce e salsa al formaggio Blu Mugello. Un menu completo da preparare ed assaporare lentamente.

Read more

Pan brioche alla panna con confettura di ciliegie – una morbida colazione!

IMG_3136a_Panbrioche_panna

Quando si ha della panna in scadenza in frigorifero, un esubero di pasta madre che attende soltanto di essere utilizzato è l’occasione giusta per sperimentare nuovi impasti.

Questo morbidissimo, carnoso ciambellone lievitato è frutto di una lievitazione mista2 g di lievito di birra fresco + 100 g di esubero di 4 gg – ma voi potrete tranquillamente realizzarlo impiegando esclusivamente 5 o 6 g di lievito di birra! Pronti a preparare la colazione del week-end?

Read more

Panna cotta al cocco – con gelatina di fragole e lime

IMG_3078a_Pannacotta_Cocco

Adoro il latte di cocco. Quello in lattina acquistato al negozietto etnico del quartiere è insostituibile: denso e profumatissimo, a casa mia non manca mai. Perfetto per riso, carne, zuppe in stile thai e buonissimo nei dolci, spesso in sostituzione della panna fresca.

Un esempio? La panna cotta al cocco. Un dessert rinfrescante con una consistenza soda ed un sapore delicato che con la gelatina alle fragole e lime raggiunge l’equilibrio perfetto abbandonando ogni rischio di diventare stucchevole.

Una preparazione semplice con una presentazione d’effetto da fare comodamente in anticipo.

Read more

Crema spalmabile cioccolato e nocciole – versione 2.0

IMG_2836a_Crema_Spalmabile_Nocciole

Già avevo preparato una crema spalmabile cioccollato e nocciole (che trovate QUI) partendo dalla ricetta del Maestro cioccolatiere Guido Gobino. In quella prima versione – ottima – non era prevista l’aggiunta nè di olio, nè di miele. Questa volta ho voluto inserirli in minime quantità per ottenere una consistenza ancora più cremosa.

Riconosco che la qualità di entrambe le creme è altissima: la quantità di nocciole è tale da conferire un sapore intenso e la scelta di un buon cioccolato contribuisce ad un risultato che ha entusiasmato le mie papille a 360°.

Volete mettere poi la soddisfazione di far fare merenda alla mia Amelia con il mio pane (precisamente questo) e la mia nocciolata – senza olio di palma, ma soprattutto con dentro davvero le nocciole, e non soltanto “il loro profumo”?

Read more

Pane svuota dispensa – impasto a mano con farine miste

IMG_2821a_Pane_Lievitazione_Naturale

Il pane a casa mia si fa almeno 1 o 2 volte alla settimana, insieme, ovviamente, ad altri prodotti da forno per la colazione, pizze e focacce. Questo per mantenere Colette bella attiva ed avere sempre un prodotto di buona qualità sulla tavola.

A meno che io non abbia in mente di realizzarne un tipo particolare – baguette, rosette, buns… – generalmente fare il pane è anche un’occasione per svuotare la dispensa ed impiegare le rimanenze di farine miste. Ogni volta è meraviglioso vedere come l’impasto cambi consistenza; ed è eccitante attendere il risultato delle diverse combinazioni!

La ricetta di oggi è a base di una miscela di farine comuni e vi farà ottenere un filone di pane fragrante e rustico.

Read more