Fette biscottate all’orzo e miele – esubero di pasta madre

Fare le cose in casa, non smetterò mai di dirlo, è una vera magia… fatta di profumi, di consistenze, di attese ed aspettative, di entusiasmo e di amore. Senza contare che si sceglie fino all’ultimo ingrediente, cosa non trascurabile in termini di qualità e salute.

Non sono una che si accontenta facilmente. Non credo che un prodotto solo perchè “fatto in casa” sia necessariamente buono. Nella mia vita mi sono sporcata le mani un’infinità di volte e, soprattutto in passato, ho raggiunto risultati anche pessimi. La cosa mi buttava giù ed alcune volte mi portava a desistere. Poi approfondendo e facendo tantissimissima pratica le soddisfazioni sono cominciate ad arrivare. Quindi… se vi capita di non ottenere immediatamente il risultato sperato, non vi demoralizzate; piuttosto cercate di capire dov’è che avete sbagliato e riprovate. La vostra rivincita arriverà!

Fette_biscottate_confettura
Svegliarsi sapendo di fare colazione con le proprie fette biscottate è entusiasmante. Questa preparazione, inoltre, è una comodissima soluzione per impiegare rinfreschi o esuberi di pasta madre per ottenere un prodotto che si conserva a lungo in una comune scatola con coperchio.

4.0 from 1 reviews
Fette biscottate all'orzo e miele
 
Tempo di preparazione
Tempi di cottura
Tempo totale
 
Per circa 40 fette (2 teglie da 20 fette l'una). Le indicazioni sotto riportate si riferiscono ad una temperatura superiore ai 22°. Al di sotto i tempi di lievitazione potrebbero allungarsi.
Autore:
Ingredienti
  • 100 gr di farina integrale
  • 300 gr di farina tipo 0 (minimo 11 g di proteine)
  • 150 g di esubero di pasta madre - da 2 gg in frigorifero - oppure 100 g di lievito rinfrescato da almento 3 ore
  • 40 g di miele di castagno (o di acacia)
  • 170 g di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 30 g di olio evo delicato (oppure olio di semi di mais)
  • 9 g di orzo solubile in polvere
Procedimento
  1. sciogliere l'esubero - o la pasta madre - insieme al miele nell'acqua a temperatura ambiente
  2. incorporare gradualmente le farine a pioggia
  3. aggiungere infine l'olio ed il sale
  4. amalgamare ed impastare per almeno un quarto d'ora pizzicando verso l'esterno e ripiegando il composto su se stesso. ATTENZIONE: il risultato potrebbe essere leggermente appiccicoso a causa del miele. Non demordete!
  5. quando l'impasto comincerà a staccarsi dalla ciotola staccarne circa un terzo
  6. lavorare la porzione di pasta prelevata con l'orzo fin quando questo non risulterà completamente assorbito
  7. coprire entrambi gli impasti e lasciarli lievitare separatamente in luogo riparato per circa un'ora
  8. riprenderli uno per volta, catapultarli su un piano infarinato e procedere alle pieghe: allargare ogni porzione delicatamente con i polpastrelli e piegare il lembo destro verso l'interno e poi il sinistro; roteare l'impasto di 90° sul piano e piegare il nuovo lembo destro e poi il sinistro sempre verso il centro. Capovolgere ogni porzione con le pieghe verso il basso, pirlarla e rimetterla a lievitare per circa 2 ore coperta
  9. infarinare un piano di lavoro e stendere l'impasto chiaro (senza orzo) in un rettangolo spesso circa ½ cm
  10. spostarlo su una teglia e tenerlo da parte
  11. stendere allo stesso modo l'impasto con l'orzo (verrà un rettangolo un pochino più stretto)
  12. sistemare il rettangolo all'orzo su quello chiaro
  13. avvolgere i due rettangoli sovrapposti partendo dal loro lato più lungo in modo da ottenere un grande salsicciotto
  14. dividerlo a metà e riporlo in due contenitori per pan bauletto/plumcake rivestiti con carta forno
  15. coprirli con uno strofinaccio e lasciarli lievitare in luogo riparato fin quando non saranno arrivati circa 1 cm al di sotto del bordo degli stampi (circa 3 ore)
  16. cuocere i due bauletti in forno statico a 200° su livello medio-basso per circa 30/40 minuti monitorando il grado di doratura
  17. sfornarli e lasciarli raffreddare completamente su una gratella
  18. tagliarli a fette regolari, ognuna spessa circa 1 cm
  19. disporre le fette su una leccarda rivestita di carta forno
  20. cuocere a 180° per circa 30 minuti girando ogni fetta e monitorandone la doratura
  21. abbassare la temperatura a 150° e proseguire con lo spotrello semi aperto la cottura per circa 30 minuti, sempre girando le fette di tanto in tanto. ATTENZIONE! Dovranno essere completamente asciutte per risultare croccanti e conservarsi a lungo!
  22. spegnere il forno e lasciare le fette ancora 15 minuti
  23. farle raffreddare completamente e conservarle in un contenitore a chiusura ermetica

Fette_biscottate_crack

8 thoughts on “Fette biscottate all’orzo e miele – esubero di pasta madre

  1. ciao volevo chiederti se la tostatura viene fatta sulla griglia del forno cosi ha più aria, secondo te può essere una alternativa? per evitare di girare di continuo?
    Grazie

    1. Ciao Lucia, puoi provare sicuramente a tostare su griglia anche se credo che ad un certo punto tu debba girare comunque le fette. Ma certamente, come scrivi anche tu, girerà più aria. se provi fammi sapere. Un abbraccio.

  2. buongiorno Raffaella, ma tostandole cosi tanto non e’ che risultano dopo troppo secche? anni fa feci quelle di Paoletta e vennero spettacolari, ho riprovato e dopo la tostatura sono diventate durissime.
    grazie
    Anna Maria

    1. Ciao Anna Maria! Per me le fette biscottate, così come le friselle, devono asciugarsi molto bene altrimenti non sono croccanti, ma soprattutto non si conservano a lungo perchè trattengono umidità e diventano gommose. Ma.. come sempre, dipende dai gusti 🙂 Questa è la mia soluzione ottimale. Grazie per avermi scritto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta: