Salmorejo cordobés in gelatina – ti amo pomodoro

Questo post è un piccolo viaggio che mi fa tornare con il cuore e con la mente a 5 anni fa, quando io ed il mio migliore amico – compagno – marito – confidente – amante perfetto andammo in Andalusia; terra solare, accogliente, meravigliosa, in grado di metterti in pace con il mondo e con la vita. Innamorati da sempre della Spagna raggiungemmo Malaga in aereo e da lì – con mezzi di fortuna tra noleggio auto, tratte in treno ed autobus – visitammo Tarifa, Cadice, Siviglia, Cordoba, Granada. Un viaggio bellissimo, in posti in cui c’è sempre il sole fino a tarda sera… Se chiudo gli occhi sento ancora il chiacchiericcio della gente per strada, l’odore del fritto di pesce, il caldo secco ed il sole rovente sulla pelle abbronzata.

Uno dei piatti più conosciuti e rappresentativi di questa zona della Spagna è il Gazpacho Andaluso, una zuppa fredda a base di pomodoro, cetrioli, peperoni e cipolla concepita proprio per rinfrescarsi nelle torride estati. La mia ricetta di oggi, però, è ispirata al “fratello minore” del Gazpacho – minore non certo per bontà, ma semplicemente per diffusione: il Salmorejo Cordobés, tipico della città di Cordoba appunto.

Si tratta sempre una zuppa fredda che rispetto al Gazpacho è maggiormente incentrata sul pomodoro. Mi sono divertita a preparare il Salmorejo in una veste nuova, ovvero in gelatina, ed a servirlo con delle molliche di pane croccanti all’olio e del buonissimo Jamon Serrano. Un piatto semplicissimo che, coerentemente all’originale, è rinfrescante e molto saporito.

IMG_5684aNEW

In qualche post passato parlai di “ode al pomodoro” (prima ancora che un noto marchio di pelati impostasse la propria campagna pubblicitaria sull’Ode al Pomodoro di Neruda). Perché è un regalo della natura perfetto, ricco e buonissimo di fronte al quale non resisto in ogni sua versione. Ditemi se non basta un po’ di buona passata ed un ciuffo di basilico per rendere superlativa e speciale una pizza, un piatto di pasta, delle polpette, delle melanzane alla parmigiana, ecc…

In occasione della Settimana Mondiale del Pomodoro – che terminerà dopodomani – ho voluto condividere con voi una ricetta molto semplice e comoda da preparare, proprio a base di pomodoro in cui ho impiegato una cremosissima passata piuttosto che l’ortaggio fresco per rendere il procedimento più rapido ed il risultato finale più “liscio” al palato.

IMG_5704aNEW

Salmorejo cordobés in gelatina
 
Tempo di preparazione
Tempi di cottura
Tempo totale
 
Dosi per circa 6 monoporzioni
Autore:
Ingredienti
  • 400 g di passata densa, dolce e cremosa
  • 70/80 g di mollica di pane raffermo
  • 8 g di colla di pesce
  • 1 spicchio d'aglio piccolo
  • 100 ml di acqua
  • olio evo qb
  • sale qb
  • jamon serrano qb (oppure prosciutto crudo)
  • 1 fetta di pane, olio evo e basilico qb per ultimare il piatto
Procedimento
  1. mettere in ammollo la gelatina in un po' di acqua freddissima
  2. in un pentolino scaldare metà quantità di passata con un pizzico di sale e 2 cucchiai di olio
  3. quando risulterà ben calda, ma non bollente, sciogliervi completamente la gelatina ben strizzata
  4. mettere la mollica di pane a cubetti in ammollo con i 100 ml di aqua per qualche minuto
  5. trasferirli in un boccale per mixer ad immersione insieme alla restante passata, allo spicchio di aglio ed a 4 cucchiai di olio
  6. aggiungere anche la passata calda con la gelatina
  7. correggere di sale
  8. frullare tutto fino ad ottenere una crema piuttosto densa
  9. distribuire il composto all'interno degli stampini che preferite, ognuno circa 6 cm di diametro (io ne ho usato uno per mini Gugelhupf), velocemente sciacquati sotto l'acqua fredda e poi sgocciolati
  10. quando la crema risulterà a temperatura ambiente trasferire gli stampini in frigorifero (CONSIGLIO: se usate stampini in silicone riempiteli poggiandoli su un tagliere, così sposterete direttamente il tagliere in frigo senza rischiare di far fuoriuscire il liquido)
  11. lasciar riposare almeno 12 ore (il risultato sarà piacevolmente cremoso, ma perchè ogni formina si stacchi bene deve aver riposato un minimo di 12 ore)
  12. sformare poco prima di portare in tavola le gelatine
  13. ricavare dalla fetta di pane piccole molliche
  14. tostarle sul fondo di una padella antiaderente per qualche minuto
  15. condirle con un pizzico di sale ed un filo di olio
  16. servire ogni gelatina con la mollica croccante, un ciuffetto di basilico e qualche fetta di jamon serrano (o prosciutto)

IMG_5678aNEW

12 thoughts on “Salmorejo cordobés in gelatina – ti amo pomodoro

  1. Non sono mai stata in Spagna e questo piatto così invitante l’avrei mangiato più che volentieri, ancor di più nella veste in cui l’hai voluto presentare. Bello, fresco ed elegante mi piace proprio un sacco!!

Rispondi a Simo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta: