Melanzane ripiene di riso, uva passa e pecorino – la rossa di Rotonda

Il blog riapre dopo una silenziosa pausa estiva. Ogni tanto staccare è necessario ed indispensabile. Intendo staccare completamente. Anche se un po’ mi spiace non aver dato “segni di vita” neanche sui social, ho ritenuto il blackout un passaggio fondamentale per ripulire la testa, per alimentare le idee, dedicarmi alle persone che mi circondano, ricaricare l’anima di emozioni attraverso il contatto con le persone, la bellezza dei paesaggi, il rumore del vento ed il profumo del mare.

Protagoniste assolute della prima ricetta di questa ripresa sono le melanzane rosse di Rotonda, le conoscete? A prima vista potreste scambiarle per pomodori: piccoline, tonde, dal colore rosso brillante, queste melanzane sono un prodotto d’eccellenza tutto lucano; un piccolo regalo della natura dalla polpa carnosa, un po’ amarognola, che non annerisce neanche dopo diverse ore dal taglio.

IMG_3431a_Melanzane_Rosse_ripiene_forno

Il gusto deciso delle melanzane rosse di Rotonda DOP ben si abbina a quello di formaggi stagionati – grassi e saporiti – ma anche a quello della frutta secca dolce – come prugne secche, fichi e uva passa.

La mia scelta, infatti, è stata quella di prepararle ripiene, impiegando la loro polpa – cotta al forno e tritata – insieme al riso, ad un goduriosissimo canestrato di Moliterno, uva passa ammollata, pepe nero e prezzemolo fresco. Il tutto accompagnato da falde di cipolla croccantine, spolverizzate di pangrattato.

IMG_3440a_melanzane_ripiene_forno

Trovare al mercato questi ortaggi non è cosa semplice, a meno che non viviate nei comuni lucani limitrofi alla zona di Rotonda. Io per prima – che ho vissuto tanti anni a Lagonegro e che ho ancora i miei genitori lì – ho potuto toccare con mano e finalmente assaggiare “La Rossa di Rotonda” soltanto di recente, grazie all’impegno del mio papà e del mio cognatino Daniele, i quali mi hanno sommersa di queste piccole meraviglie.

IMG_3419a_Melanzane_forno_ripiene

Potrete eseguire questa ricetta anche impiegando delle comuni melanzane scure strette e lunghe. Certo è che se troverete quelle rosse otterrete una combinazione perfetta 😀

Melanzane ripiene di riso, uva passa e pecorino
 
Tempo di preparazione
Tempi di cottura
Tempo totale
 
Dosi per 2 persone
Autore:
Ingredienti
  • 8 melanzane rosse di Rotonda (in alternativa 4 melanzane strette e lunghe)
  • 80 g di riso bianco già cotto (tipo arborio, roma, carnaroli)
  • 50 g di pecorino grattugiato (preferibilmente Canestrato di Moliterno)
  • 30 g di uva passa
  • pepe nero macinato fresco
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 1 cipolla ramata
  • pangrattato qb
  • sale
  • olio evo qb
Procedimento
  1. lavare le melanzane e punzecchiare la loro superficie con una forchetta
  2. trasferirle in una pirofila con un dito di acqua, coprirle con un foglio di carta d'alluminio e cuocerle a 200° per circa 50 minuti, o comunque fin quando non risulteranno morbide, ma ancora al dente
  3. mettere in ammollo l'uva in poca acqua tiepida per circa mezz'ora
  4. sfornare le melanzane, scolare l'acqua residua e lasciarle intiepidire
  5. tagliare la calotta superiore - tenendola da parte - e, utilizzando un cucchiaino, prelevare delicatamente tutta la polpa delle melanzane avendo cura di lasciare l'involucro sottile ed integro
  6. tritare la polpa grossolanamente con un coltello e trasferirla in una ciotola insieme al canestrato (pecorino) grattugiato, un pizzico di sale, una spruzzata di pepe ed abbondante prezzemolo fresco tritato
  7. aggiungere anche il riso, l'uva reidratata ben strizzata, e mescolare
  8. ungere una pirofila da forno
  9. riempire le melanzane una per volta con il ripieno di riso e disporle nella pirofila in maniera ordinata
  10. affettare sottilmente la cipolla e distribuire le sue falde tra una melanzana ed un'altra
  11. irrorare tutto con un giro di olio e cospargere con poco pangrattato
  12. infornare a 180° per 35/40 minuti
  13. tirare la pirofila e monitorare il livello di cottura e di doratura, coprire con le calotte ed infornare nuovamente per altri 10 minuti
  14. sfornare e lasciar intiepidire prima di servire
 

IMG_3416a_Melanzane_rosse_ripiene

 

 

8 thoughts on “Melanzane ripiene di riso, uva passa e pecorino – la rossa di Rotonda

  1. Sono stato a Rotonda qualche volta per lavoro, ma queste melanzane non le ho mai viste. La tua ricetta mi sembra molto sfiziosa! Un salutone e bentornata sul blog!

  2. Sono stato in Basilicata proprio il fine settimana scorso e parlavamo del canestrato con mio fratello. A prima vista sembravano proprio pomodori! La prossima volta che mi trovo da quelle parti le cerco queste melanzane. Ottima idea farle ripiene.

  3. Le famose melanzane di Rotonda hai saputo valorizzarle al meglio con questo abbinamento d’ingredienti particolare sono spettacolari, come le tue foto sempre meravigliose. Ti abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta: