Mele ripiene al forno – con gabbia di pasta sfoglia

Ricetta mele al forno

Se vi dico “mela cotta” pensate inevitabilmente a qualcosa di triste, un “cibo da ospedale“, dite la verità! In realtà una mela cotta preparata a dovere è un signor dessert, perfetto come fine pasto di un grande menu.

Parliamo di un dolce digeribile, delicato, che è possibile aromatizzare in infiniti modi diversi. La mia versione di oggi è la mela ripiena di amaretti e confettura avvolta nella pasta sfoglia e cotta in forno. Un dessert gratificante che potrete rendere ancora più goloso accompagnandolo con una salsa dolce calda oppure una crema inglese. Read more

Sushi fatto in casa – Maki vegetariano e California Uramaki

Ricetta per4 sushi

Ogni San Valentino mi faccio spazio tra prati di Red Velvet e cuoricini con un piatto etnico. Perché? Perchè credo che sperimentare insieme sia stuzzicante e divertente. Soprattutto un modo per rendere davvero speciale una serata.

Dopo lo zighinì dello scorso anno – piatto etiope da mangiare senza posate, dallo stesso piatto – arrivo con il sushi. Ma non un sushi qualunque.

In seguito a numerose prove, tentativi, ricette casalinghe ho seguito a fine ottobre un corso (di coppia) in uno dei ristoranti di Sushi più rinomati della capitale con un signor SushiMan – apprezzatissimo regalo di anniversario di mio marito. Ed eccomi qui a condividerne dosi, trucchi e consigli.

Anche se il mio suggerimento resta quello di fare anche voi un corso, se vi piace davvero: assistere ai movimenti sapienti di un maestro, provare a replicare in tempo reale è un’esperienza insostituibile che solo un corso dal vivo vi può dare.

Read more

Crostoni con salsiccia di prosciutto e cicoria – buon 2017!

Crostoni con salsiccia di prosciutto e cicoria

Cosa vi aspettate dal 2017? O meglio… cosa chiedete al nuovo anno? C’è sempre tanta eccitazione nei nuovi inizi. Tanti progetti, aspettative, speranze e buoni propositi.

Io ho una luuuunga lista di progetti; una ancora più luuuuuunga di buoni propositi. Ma la cosa che chiedo davvero all’anno appena iniziato è che mi lasci la mia amata serenità. Nulla di più.

Non chiedo bellezza, chili in meno, ricchezza… solo serenità da condividere con chi è prezioso per me. E cercherò, come sempre, di rendere piacevole ogni giornata, anche la più pesante, con del buon cibo. Cibo sano/detox/salutare/nutriente… ma che sia buono!!! Ogni nuovo giorno sarà certamente più piacevole mangiando cose buone.

Se siete d’accordo con me seguitemi e trascorreremo questo 2017 insieme… tra i profumi ed i colori di ingredienti freschi, di stagione e ricette golose. Come quella di oggi: crostoni con salsiccia di prosciutto e cicoria ripassata. Un antipasto che vi rimetterà in pace con il mondo, anche in una fredda, buia, lavorativa giornata di gennaio.

Read more

Risotto cacio e pepe sfumato alla birra, mantecato all’olio d’oliva – con nocciole tostate e zeste di limone

In seguito ad una gara sull’impiego di un ottimo olio extravergine d’oliva biologico in cui la mia ricetta dei gyoza ai ceci e zeste di limone è arrivata prima in classifica tra numerosi partecipanti – scelta da una giuria di esperti e bravissimi chef noti della Capitale – lo scorso maggio, durante la finalissima disputata con il secondo classificato, ho dovuto cucinare dal vivo un risotto cacio e pepe personalizzato.

La versione di risotto cacio e pepe che ho preparato in quell’occasione è esattamente quella che condivido oggi: un riso acquerello tostato a secco, sfumato con una birra ambrata, cotto con acqua bollente e salata, mantecato con olio extravergine di oliva, pepe nero macinato fresco e pecorino; infine servito con nocciole tostate e zeste di limone. Dopo l’assaggio della giuria, questo risotto mi ha fatto vincere anche il match finale  😀 . Non potete non provarlo!

Read more

Tapas de bacalao – viaggio di sapori nei luoghi del cuore

Quando ero una bambina – anche abbastanza cresciuta – odiavo il baccalà. Oggi, invece, mi piace da impazzire. Ne apprezzo la consistenza compatta e asciutta, il sapore deciso, ma soprattutto la versatilità. Perfetto nei piatti umidi, come zuppe e minestre, goloso pastellato e fritto, saporito all’insalata o come condimento per la pasta, meraviglioso insieme alla cipolla ed al peperone.. insomma, un prodotto dalla natura umile, antico protagonista di una cucina povera, che oggi – meglio tardi che mai – apprezzo infinitamente.

In occasione dell’MTChallenge n. 60 sul tema delle Tapas scelto da Mai Esteve, vincitrice dell’ultima sfida sugli gnocchi di patate, ho scelto come filo conduttore della mia proposta proprio il baccalà, riproponendolo in 3 vesti diverse, ognuna simbolo di un luogo molto rappresentativo della mia vita.

Read more

Gnocchi rustici di patate profumati al limone femminello del Gargano – con porcini, nocciole tostate e scaglie di caciocavallo podolico

La ricetta di oggi è un piccolo tributo all’autunno, ai suoi colori caldi e rassicuranti, alla sua atmosfera confortevole e velatamente malinconica. Se c’è una stagione che amo è proprio l’autunno. Mi piace lasciarmi cullare dal rumore dei pensieri, sentire sulla pelle i brividi di un’aria nuovamente frizzantina, e caricarmi di energia positiva in un momento dell’anno che profuma di opportunità e di nuovi inizi.

Nuovi inizi, anche nel caso dell’MtChallenge – la sfida di cucina più stimolante del web – che ritorna dopo la pausa estiva con un sito tutto suo e tante novità, insieme, ovviamente, al 59° tema di gioco – gli gnocchi di patate – scelto da Annarita Rossi del blog Il bosco di alici, meritata vincitrice dell’Mtc di giugno sulla pizza al piatto.

E proprio per la sfida n.59 arrivo con la ricetta di oggi: un soddisfacente, succulento ed autunnale piatto di gnocchi rustici di patate profumati al limone femminello del Gargano con funghi porcini, nocciole tostate e scaglie di caciocavallo podolico lucano stagionato in grotta. What else?

Read more

Ratatouille – la versione di Remy

Non c’è cosa che mi infonda serenità più dell’inizio di un film Disney. Sentire la musica iniziale mi fa sentire bene; mi illude che nulla di terribile possa accadere. Inutile dire che sono una collezionista compulsiva dei grandi classici, fin da prima che arrivasse la mia piccola Amelia. E che per ovvie ragioni Ratatouille è tra i film Disney Pixar più recenti che preferisco. Mi fa letteralmente sognare: la colonna sonora a base di fisarmonica tipicamente francese, la vista indimenticabile di Parigi dalla finestra della casa di Linguini, la poesia che fuoriesce dalla visione del cibo, della cucina, degli abbinamenti e delle preparazioni sono tutti elementi che contribuiscono ad un’atmosfera unica, emozionante, romantica, meravigliosa…

È praticamente da quando è uscito il film che mi sono detta di riprodurre la ratatouille – piatto povero tipico della provenza – esattamente come la prepara Remì, il piccolo topino Chef. E finalmente l’ho fatto: è venuto fuori un piatto buonissimo, sano e bellissimo da vedere. Volete prepararlo anche voi?

Read more

Pizza al piatto – ispirazione napoletana

Data la mia ormai ben nota passione per i lievitati in tutte le salse, quando Antonietta Golino del blog La trappola golosa – meritatissima vincitrice dell’ultima sfida sulla Cheesecake – ha scelto sua maestà la pizza come tema dell’MTChallenge di giugno non ho potuto che essere felicissima.

Per la gara ho optato per la pizza tonda al piatto con il metodo della doppia cottura fornello + forno che pratico ormai da tempo e di cui avevo già parlato qui. Inutile dire che sono comunque attrezzatissima sul tema e che ho sia pietra refrattaria – su cui solitamente cuocio pane e pizza infornando con la pala – sia fornetto G3 ferrari il quale, oltre la base di refrattaria, raggiunge i 400° di temperatura simulando in maniera plausibile la cottura in forno a legna.

Ma per mero divertimento e spirito di gara in stile MTC ho voluto seguire un processo semplice, riproducibile da chiunque a casa, accompagnando il tutto – data la profonda ispirazione che si era scatenata – con due video: un tutorial più “tecnico” sulla lavorazione dell’impasto ed una videoricetta che non si limitasse ad indicare dosi e passaggi, ma che piuttosto comunicasse un’atmosfera: la gioia di recuperare il tempo per cucinare lentamente; il valore di poter scegliere ingredienti di qualità per preparare con amore e cura qualcosa di buono per chi si ama; la felicità che scaturisce dalla condivisione di un buon pasto.

Perchè, in maniera coerente al leitmotiv di questo blog, non mi interessa indicare soluzioni pratiche per la preparazione di una cena in pochi minuti partendo da basi pronte; ma provo ogni volta a comunicare l’intenso piacere che si nasconde nel cibo fin dal momento della scelta degli ingredienti.

Read more

Mezzi paccheri con datterino giallo confit, acciughe, caciocavallo podolico e mollica croccante – Qualità lucana

Quando si conosce un nuovo prodotto di grande qualità, frutto dello studio, della competenza e della passione di un giovanissimo imprenditore, come si fa a non sostenerlo? Se poi ci mettiamo che il prodotto in questione è 100% lucano, come il suo artefice, la gioia di parlarne per me raddoppia. Perciò vi presento Pasta Caterina.

Molti sanno che questo non è un blog dedito alle sponsorizzazioni e che mi piace parlare soltanto dei prodotti in linea con il mio pensiero e la mia “etica in cucina“. Pasta Caterina lo è. Parlo di un pastificio artigianale con sede in Basilicata che adopera grano locale – quello di Genzano della Lucania – ed un metodo di produzione appreso nei pastifici  di Gragnano. Il risultato è una pasta ruvida, in grado di tenere bene la cottura, ma anche di assorbire profondamente il condimento, caratteristica che le consente di essere utilizzata con risultati eccellenti anche per la risottatura.

Con dei buonissimi mezzi paccheri Pasta Caterina ho preparato un primo semplice, davvero saporito, in cui ho impiegato un altro prodotto lucano d’eccellenza, un caciocavallo podolico stagionato in grotta, che con il suo sapore deciso, esaltato ulteriormente dall’utilizzo di qualche acciuga nel soffritto iniziale, si è sposato magnificamente con la dolcezza dei pomodorini confit e la freschezza dello zeste di limone unito a qualche fogliolina di menta.

Un piatto colorato, facile nell’esecuzione, che si completa con una manciata di mollica croccante di pane di grano duro, finitura liberamente ispirata dalla tradizione lucana.

Read more

Japanese Cheesecake – soffice e scioglievole

Se penso ad una parola che possa descrivere questo dolce mi viene in mente “nuvola“. Oppure “zucchero filato”, perchè quando la mordo la sento scioglievole e soffice allo stesso modo! Sto parlando della Japanese Cheesecake (o Cotton Cheesecake) una torta con pochi ingredienti ed un metodo di preparazione particolare che a differenza della N.Y. Cheesecake si presenta più leggera – sia in termini di calorie che di consistenza – e meno stucchevole.

Su web impazzano infinite versioni di questo dolce a base di formaggio. Io sono partita da quella di Martina e l’ho adattata alle mie esigenze con piccole modifiche, ma sostanzialmente è la stessa ricetta. Con la frutta fresca ho trovato questa torta meravigliosa. Provatela e mi direte!

Read more