Muffin al cacao con gocce di cioccolato bianco – super facili, super veloci

Per fare dei muffin American Muffin – a regola d’arte ci vuole pochissimo tempo. Il procedimento da seguire è davvero velocissimo: perchè il dolcetto non risulti piatto e gommoso, ma soprattutto affinchè la cupola “esploda” squarciandosi dando al muffin la sua caratteristica forma di fungo, l’impasto – sia dolce che salato – deve essere lavorato il meno possibile.
Per cui NIENTE separazione dei tuorli dagli albumi, NIENTE fruste elettriche, NIENTE passaggi critici. Soltanto 1 ora di tempo in tutto – compresa la cottura – una ciotola, un bicchiere graduato, una paletta ed un cucchiaio di legno ed i vostri muffin saranno pronti, sofficissimi e golosi, per essere gustati.
Oggi ve li propongo al cacao con gocce di cioccolato bianco. Se siete alla ricerca di una ricetta da eseguire in compagnia dei vostri bambini questa è ciò che fa per voi! Vi divertirete un mondo a mettere insieme gli ingredienti e semplicemente a mescolare. Poche mosse e la colazione del week-end sarà golosissima e genuina!

Read more

Torta Peppa Pig – decorazioni in pasta di zucchero

Per il compleanno di Amelia, ho realizzato una torta decorata in pasta di zucchero sul soggetto di Peppa Pig.
Trovo che la pdz sia un validissimo alleato per realizzare statuine, personaggi, ambientazioni dei cartoni animati e per rifinire i dolci dei bambini e delle grandi occasioni.

A chi ha una buona manualità e tanta, tansissima pazienza questo materiale dà la possibilità di realizzare vere e proprie opere d’arte (le mie sorelle ne sanno qualcosa!).

Personalmente, devo ammettere di non utilizzare spesso la pdz, perchè credo che penalizzi
l’appetibilità dei dolci sia per i limiti tecnici che comporta (le torte
non possono essere troppo imbevute, devono avere una base abbastanza
“solida”, ecc…), sia perchè focalizza l’attenzione su un’apparenza
estetica “finta” a scapito dell’aspetto “goloso” del dolce.
Non ultimo, mi
sembra un delitto vedere distruggere in pochi secondi tanto lavoro
impiegato per le decorazioni con il taglio della torta.

Ciononostante, per il primo compleanno di Amelia, ho deciso comunque di cimentarmi proprio con la pasta di zucchero per creare qualcosa che fosse riconoscibile ai suoi occhi: il suo personaggio preferito Peppa Pig!

Devo ammettere che mi sono divertita.

Torta Peppa Pig in PdZ

La base di questa torta non poteva non essere la “torta cioccoato” preferita da George, il fratellino di Peppa. Per la farcia ho fatto una crema pasticcera al cioccolato bianco ed ho rivestito tutto con ganache al cioccolato fondente (con meno panna rispetto alla dose tradizionale) per far ben aderire la pasta di zucchero.
Per quanto riguarda la protagonista della torta, Peppa, ho voluto realizzarla in das: in questo modo Amelia potrà conservarla per sempre e tutto l’impegno profuso per farla non sarà stato vano!

INGREDIENTI per 25 cm di diametro:

la torta

– 300 gr di farina 00
– 150 gr di cacao amaro
– 4,5 uova
– 380 gr di zucchero
– 370 gr di latte
– un pizzico di cannella in polvere
– 1 bustina e 1/2 di lievito per dolci

la crema al cioccolato bianco

– 5 tuorli d’uovo
– 2 cucchiai colmi di amido di mais
– 600 ml di latte
– 4 cucchiai di zucchero semolato
– 150 gr di cioccolato bianco

la ganache

– 150 ml di panna fresca
– 200 gr di cioccolato fondente

la decorazione

– coloranti in gel (3 colori primari rosso giallo e blu)
– 1 kg di pasta di zucchero bianca
– amido di mais qb per la lavorazione della pasta

accessori

– base in polistirolo per cake design con diametro 25 cm e altezza 5 cm
– strumenti per la lavorazione e la stesura della pasta di zucchero
– das
– colori acrilici
– vernidas

PROCEDIMENTO:

la torta

Ho fatto 1 dose e 1/2 di quella “della nonna” (di cui ho già postato il procedimento QUI) e l’ho lasciata raffreddare completamente.

la crema al cioccolato bianco

– lavorare i tuorli con lo zucchero e l’amido di mais
– aggiungere a filo il latte mescolando con una frusta
– mettere a scaldare il composto in un pentolino mescolando continuamente
– aggiungere il cioccolato a pezzi continuando a mescolare
– appena la crema comincerà ad addensarsi spegnere il fuoco
– lasciare raffreddare coperta da un foglio di pellicola

la ganache

Ho realizzato la ganache attraverso il solito procedimento già descritto QUI

NOTA: per tutte le tecniche di copertura con la pdz,
così come per la colorazione di questa, suggerisco vivamente di
consultare i numerosi tutorial disponibili su youtube. 

Non essendo questo un blog di cake design, mi limiterò a descrivere brevemente le fasi di decorazione.

Peppa Pig in das

Ho fatto una Peppa bidimensionale perchè era l’unico modo di renderla riconoscibile e identica al cartone.
L’ho realizzata 1 settimana prima della torta, in considerazione di tutti i tempi di asciugatura:
dopo
averla modellata ho lasciato che asciugasse; l’ho quindi dipinta ed ho
lasciato nuovamente asciugare; infine l’ho verniciata e ho lasciato
asciugare un’ultima volta.

E’ possibile, ovviamente realizzare anche lei in pdz, ma io ho scelto il das perchè volevo dare un senso al mio impegno.

la decorazione della torta

– dare una forma regolare e piana alla torta eliminando con un coltello eventuali sporgenze
– porre la base in polistirolo sul piatto da portata che si è scelto di utilizzare
– sovrapporvi un disco di carta forno della stessa misura utilizzando come collante qualche cucchiaio di marmellata o miele
– ricavare dalla torta due strati uguali per la farcia
– sovrapporre un primo strato di torta sulla base di polistirolo
– farcirlo con la crema
– sovrapporre lo strato successivo
– farcire anche questo con la crema
– sovrapporre l’ultimo strato di torta

– ricoprire l’intera struttura ottenuta con la ganache (compresa la base in polistirolo) cercando di riempire ogni eventuale crepa e livellando il più possibile il tutto

– colorare 600 gr circa di pasta di zucchero color verde prato
– stenderla con un matterello fino ad ottenere una sfoglia larga in grado di ricoprire l’intera torta
– ricoprire la torta
– rifilare il bordo inferiore

– tingere altri pezzi della pdz in altri colori e creare la decorazione preferita: nel mio caso ho realizzato la pozzanghera di fango (tanto adorata da Peppa Pig) a forma di 1, un’apetta, un pulcino, una farfalla, degli alberi di mele, dei fiorellini e dell’erba, tutto bidimensionale e decisamente ispirato al cartone.

– attaccare alla torta ogni elemento creato umidificandolo con dell’acqua (per elementi troppo pesanti o creati il giorno prima, utilizzare un po’ di glassa a base di zucchero a velo e acqua).